• Moderatori Globali

    Spesso e volentieri quando si parla di layout in merito alle tastiere - in generale, non solo per quelle meccaniche - è facile fare confusione, o meglio, non specificare se si sta parlando di layout fisico o logico.

    È bene quindi premettere che quando si parla di ISO o ANSI è il layout fisico ad essere chiamato in causa e il modo più semplice per capirlo è contare banalmente il numero di tasti: ISO ha normalmente un tasto in più rispetto ad ANSI, conseguenza diretta della scissione in due dello SHIFT di sinistra che in standard ANSI è singolo.

    Per questo motivo, se contiamo il numero di tasti, una classica 100% - ovvero una tastiera con set completo di tasti, compreso il tastierino numerico sulla destra - in standard ANSI conta 104 tasti mentre in standard ISO 105.
    Per lo stesso motivo una TKL - ovvero una Ten Key Less, una tastiera 100% a cui è stato rimosso il tastierino numerico - conta 87 tasti in standard ANSI e 88 in standard ISO.

    KBpedia_layout_ANSI_104.jpg

    KBpedia_layout_ISO_105.jpg

    Come è possibile vedere facilmente dalle immagini (si ringrazia keyboard-layout-editor.com per la loro creazione) i due layout si distinguono principalmente per 3 fattori:

    1. il tasto ENTER/INVIO: partendo dallo standard ANSI, questo tasto viene scisso ed unito con il PIPE/BACKSLASH e il tasto in più che ne deriva diventa per noi la «u» accentata («ù»);
    2. il tasto SHIFT/MAIUSCOLO sinistro viene scisso e dalla parte destra nasce per noi il tasto MINORE/MAGGIORE;
    3. il tasto ALT destro prende il nome di ALTGR - ovvero «Alt Graph», necessario per accedere al terzo simbolo presente in alcuni tasti come ad esempio per il tanto amato cancelletto («#»).

    Nel caso dello standard ISO, pur rimanendo fisso il numero e la disposizione dei tasti fisici, caratteri, simboli e numeri acquisiscono un posizionamento diverso in base alla lingua: è per questo motivo che si parla di layout logici come ad es. ISO-IT, ISO-UK, ISO-ES, ecc..

    KBpedia_layout_ISO_105_IT.jpg

    Esiste infine un terzo layout fisico, specifico del Giappone ovvero lo standard JIS - Japanese Industrial Standard. È molto simile allo standard ISO ma ne espande il numero di tasti portandolo adirittura a 109:

    1. il BACKSPACE viene diviso in due tasti;
    2. lo SHIFT destro viene diviso in due tasti;
    3. la BARRA SPAZIATRICE viene divisa in quattro tasti

    KBpedia_layout_JIS_109.jpg

    Lo split del BACKSPACE, dello SHIFT destro e della BARRA SPAZIATRICE sono ormai opzioni molto comuni nel mondo delle tastiere meccaniche custom e sono sempre più i PCB in grado di supportarli nativamente, sia in layout ANSI che in layout ISO.



Suggerimenti

  • 19
  • 5
  • 1
Forum dedicato alle + creato con i rubati sull'Isola del e trafugati fin qui via dal Temibile Pirata yLothar.