• Buongiorno! Rieccomi!

    Volevo condividere che, leggendo qui e là e facendo esercizi sulla mia Corne Colemak-DH basata su Kailh Choc switches, ho capito un'altra cosa. Una cosa, diciamo, di ergonomia.

    Parliamo di distanza di attivazione e corsa totale degli switch. A quanto ho capito, la distanza di attivazione è sempre parecchio più bassa della corsa totale: 2mm contro 4mm, per esempio, o qualcosa di simile. Questo, per me, neofita delle tastiere meccaniche, crea uno strano effetto:

    • o arrivo a fondo corsa sprecando un sacco di energia per niente
    • o premo il tasto quel tanto che basta per attivarlo, rimanendo però con una sensazione di avere le mani sempre sospese.

    Alla lunga, entrambe i casi affaticano inutilmente.

    Quindi—sempre alla ricerca degli switch perfetti per la prossima split—ho fatto un bel giro online: ho provato a vedere se ci sono in giro switch in cui la corsa totale è poco maggior della distanza di attuazione. Ed ho trovato... praticamente niente! 😄

    Mi sono illuso per un momento su una pagina del sito di Kailh, quando ho visto questo:

    0747791e-a13c-4427-8d6e-252e5ad3b752-immagine.png

    Ma è un errore 🙂 e, andando a vedere i dettagli, si nota che anche in questo caso la distanza di attuazione è 1.8±0.6mm mentre la corsa totale è pari a 3.5±0.3mm.

    Tutti gli switch che ho guardato hanno caratteristiche molto simili: corsa totale ben maggiore della distanza di attivazione.

    Che ne dite? Non ho trovato nulla perché non esiste nulla oppure, 🤞 non so cercare nei posti giusti?


  • @sistrall metti degli oring sotto i keycaps.

  • Moderatori Globali

    @sistrall credo che per quanto la corsa possa essere corta sarà sempre maggiore rispetto alla distanza di attenuazione.

    E credo che @alan0ford ti abbia già fornito il consiglio migliore: potresti consultare Deskthority per qualche switch esoterico con meccanismi differenti - penso ad esempio a questi - ma valuta bene perché avresti poi altre questioni da risolvere: keycaps, PCB, ecc..

    Si tratta IMHO di preferenze personali: io ad es. che lavoro tutto il giorno su tastiere di portatili sono molto più a mio agio quando lavoro a casa sulle mie meccaniche, anche con sessioni prolungate. Si tratta di trovare il tipo di switch più congeniale e soprattutto il peso delle molle più adatto alle proprie dita.



Suggerimenti

  • 8
  • 13
  • 6
Forum dedicato alle + creato con i rubati sull'Isola del e trafugati fin qui via dal Temibile Pirata yLothar.