• Moderatori Globali

    Il progetto era stato annunciato su Pressappoco.it a metà Novembre dello scorso anno quando ancora si chiamava «Manta», in collaborazione con Mattia Taccori, gestito dal buon Riccardo Palombo (@RiccardoP).

    A Marzo Riccardo aveva pubblicato un video in cui aveva riversato diverse informazioni, rispondendo a quello che potevano essere le domande più comuni sul progetto:

    PROGETTO MAREA: dall'idea alla produzione – 17:54
    — Riccardo Palombo

    Il sito è pronto da diversi mesi (https://marea.mk/) e dalle ultime notizie pare che Settembre " data-toggle="tooltip" data-placement="top">GB.

    È invece di pochi giorni fa un nuovo video in cui Riccardo mostra passo passo la build di una Marea nera, con dovizia di particolari (sono infatti oltre 50 minuti di filmato 😅) :

    Come Costruire Una Marea (uncut edition) – 50:45
    — Riccardo Palombo

    La produzione dovrebbe essere alquanto limitata - o almeno così pare di capire da un paio di accenni da parte di Riccardo - e il prezzo finale al momento non è ancora ufficiale.

    Penso però sia arrivato il momento di iniziare a parlarne e scaldare i motori... 😎

    @RiccardoP ovviamente pendiamo tutti dalle tue labbra 😉


  • @yLothar

    Mi hanno sempre intrigato le tastiere layered kit DIY. Come con la Discipline e la sesame sarei curioso di vedere un case anche per la Marea nel futuro, volendo anche con stacked acrylic

  • Moderatori Globali

    @thoky mi è appena arrivata la NFR-70, sono anche io molto curioso - devo però ancora recuperarla, probabilmente in settimana, lavoro permettendo.

    Mi sto già iniziando a leggere la guida per l'assemblaggio... 😅


  • @yLothar
    Son tutte sfiziose da assemblare! forse l'unico peccato e' il sound terribile, 3 semplici strati senza imbottiture o altro non danno un risultato molto soddisfacente


  • @yLothar io un pensiero l'ho fatto, dipenderà dal costo e se - come accennava Riccardo riguardo il basso numero di esemplari - si riuscirà a prenderla...

    Dubbi ne ho tanti, uno dei principali è se il layout ergonomico mi costringerà a sbagliare un sacco la digitazione (provai insistendo qualche settimana con una ortolineare senza successo).

    Strano è anche il layout (più di una 60% ma meno di una 65%) avevo provato a buttare giù una possibile configurazione ANSI su KLE:
    http://www.keyboard-layout-editor.com/#/gists/72a7001aaa3d15b63f0658afbbfdc86c

    Un layer aggiuntivo per i caratteri mancanti e macro IMO è più che sufficiente, un secondo per la gestione dei LED... forse.

    La doppia B mi manderebbe in crisi e la mancanza del tasto Del in prima battuta per me è essenziale (ma, anche se in posizione molto diversa, il tasto in più delle ISO [NONUS_BACKSLASH] e la doppia B potrebbero tornare in aiuto).

    Come punti di forza rispetto ad altri DIY - oltre ad essere un progetto italiano - vedo QMK, il rotary encoder e frecce, gli strati riempitivi fra bottom PCB e plate e il bordino (e secondo me suonerà bene).

    Immagino venga data la possibilità di prenderla senza switch, keycaps e accessori; spero in un prezzo base sui 100 EUR spedita...

  • Moderatori Globali

    @thoky sulla carta è ipotizzabile: le caratteristiche di partenza fanno in effetti pensare che almeno a livello acustico i risultati possano non essere all'altezza di board "piene".

    La NFR-70 mi intrigava perché ha un layout che per me è nuovo ma in misura maggiore perché c'é molto più lavoro da fare con il saldatore... e ho una gran voglia di mettermi all'opera 😉

  • Moderatori Globali

    @alan0ford sono anche io molto curioso di capire il prezzo finale quale sarà: il fatto che ad esempio il bottom sia in FR-4 e non in alluminio dovrebbe aiutare, ma è anche vero che la tiratura, a quanto pare bassa, possa giocare a sfavore.


  • @yLothar È anche vero, l'idea me l'ero fatta guardando prodotti simili, da Fancy Alice 66, YMDK Wings e Akko Pro Alice...

    C'è anche da considerare che è da saldare, quindi già tagli fuori una serie di persone (vuoi per la sbatta, vuoi per l'incompetenza).


  • Questo post è eliminato!

  • Io vedo un po' strano il modello di vendita che ha deciso di adottare, ma mi riservo prima di vedere quale sarà il prezzo di vendita che deciderà di applicare.
    Se ho ben capito si tratta di 20 pezzi, che venderà sicuramente e ovviamente tutti, non troppi da buttare a terra troppi soldi inizialmente ma poche per creare un minimo di segno sul mercato. A meno che non decida di metterle a prezzi astronomici e puntare sull'esclusività (e spero di no, sarebbe la scammata dell'anno) il fine ultimo di tutto questo dovrebbe essere il content nudo e crudo, poter dire "ho fatto una tastiera, esiste, ed è li".

    Staremo a vedere, per me tutto questo progetto è stato fatto senza tenere minimamente in considerazione (e senza farsi aiutare) da nemmeno una singola community italiana, progettata, costruita e buildata come avremmo fatto nel 2018, e ci sta, ognuno fa quello che vuole, se fosse stato uno qualunque non avrebbe tirato fuori un ragno dal buco, lui che ha un seguito che è 20 volte tutte le community italiane di tastiere ne venderebbe anche 500 se le volesse fare, e quei 500 anche con in mano i pezzi di compensato che gli si sbriciolano per le mani si accorgerebbero di quanto sia un progetto alquanto superato.

    Nel caso tutto questo venga sbattuto fuori con un prezzo sotto i 100 euro cancellate tutto quello che ho scritto finora.


  • @AngryBard
    si sono 20 pezzi, letteralmente 60 pezzi in FR4 su JLCPCB (circa 250 euro completi di componenti SMD) e una ventina di euro tra vitiario e cagatine varie. Sono veramente poche unita' ma non e' un progetto realizzato con materiali e tecniche che in piccole quantita' alzano il prezzo in maniera folle. Basta caricare su JLCPCB o PCBWAY i file della sesame (inclusi plate e bottom) per vedere quanto costerebbe fare il pcb per 5 unita' e aggiungere quei 50 euro di componenti elettronici.

    Mattia ha iniziato molto bene questo progetto, da quando lo ha in mano Riccardo e' andato tutto a merda, letteralmente vuole vendere un progetto completo al 10%, Mattia ha fatto il pcb e Riccardo vuole vendere un PCB CON INTORNO IL NASTRO ADESIVO.

    Per quanto riguarda la community da Riccardo ci si doveva aspettare questo riscontro, sto aspettando il giorno in cui dira' che questa e' la prima tastiera made in italy cosi potro' ricordargli che 1: e' la settima, 2: e' made in china. Poi la collaborazione con Akko ha solo peggiorato qualitativamente il tutto rendendo l'intero progetto un vero e porprio meme. (immagina progettare una ARISU, volerla fare ISO e usare i caps akko che non supportano ne split spacebar ne ISO).

  • Moderatori Globali

    Ciao ragazzi, un po' mi aspettavo queste critiche... 😝

    Prima di tutto sappiate che mi sono messo in contatto con @RiccardoP via mail appena ho saputo della Marea (ai tempi era ancora Manta) invitandolo ad iscriversi qui e presentare il progetto: Riccardo si è iscritto - e lo ringrazio, in quel momento KEEB.it era online da pochissime settimane - ma ha preferito aspettare a presentare il suo progetto.

    Concordo con voi sul fatto che il prezzo di vendita sarà sicuramente determinante, in bene o in male.

    Su alcuni punti che ha toccato @thoky penso che @mattiatacos possa dire la sua e sarebbe molto positivo - IMHO - far nascere qui un confronto - sempre pacifico e amichevole - su questo progetto.

    La community di @RiccardoP - e tutte le community che sarebbe di conseguenza coinvolte - porterebbero sicuramente moltissime idee e ottimi spunti su cui riflettere.

    Voi cosa ne pensate?


  • @yLothar Sai cosa dovrebbe fare secondo me oggi? Dire che stava scherzando, progettare un case in alluminio e predisporre un modello di vendita tipo groupbuy per finanziarsi (ovvio che i costi diventano automaticamente più alti), aumentare i pezzi in modo da raggiungere un tetto minimo di 100 pezzi (riuscendo a far scendere i costi di produzione in favore di un prezzo di vendita più vantaggioso), farlo vedere alla community, quella vera, che i soldi li mette sul tavolo e vedere cosa succede.

    Come dicevo, il tutto nasce dalla risposta a questa domanda: perché creare una tastiera? Vuoi avere un qualcosa con il tuo nome? Vuoi mettere sul mercato un progetto con la tua interpretazione? Vuoi guadagnare dei soldi? (oh ci sta anche quello eh) in base alla risposta si da il senso giusto al progetto.

  • Moderatori Globali

    @AngryBard a me sinceramente non dispiace che una volta tanto si provi qualcosa di diverso: ci sono già così tante offerte per tastiere con case in allumino che onestamente non soffrirei se qualcuno offrisse qualcosa di diverso (ogni riferimento a @Tom_Toe è puramente casuale... 😝 ).

    Io ad esempio mi sono fiondato sulla NFR-70 proprio per provare qualcosa di diverso e - non lo nego - perché potevo togliermi questo sfizio ad un prezzo davvero accattivante.

    Al momento @RiccardoP sta facendo tutto in casa, senza coinvolgere la community, è vero: ma ci sono anche moltissimi casi di GB privati che spesso sono un po' la stessa cosa... magari è un modo per fare un primo esperimento senza esporsi troppo. Anche economicamente: un piccola tiratura ti permette di anticipare i costi, uscire stock, ed essere alquanto snelli. Lo diceva anche in un video se non ricordo male: abbandonato per il momento anche il progetto di fare uno store dedicato, se non ho capito male, a favore di una vendita privata. Qui sarebbe davvero top se il buon @RiccardoP ci illuminasse direttamente... 😅

    Vediamo dai, io rimango dell'idea che il prezzo di uscita dirà se la proposta ha le gambe per camminare da sola o avrà bisogno di qualche revisione.


  • @yLothar Aggiornamenti (pochi) sulla Marea:
    VLOG 03 - Ho comprato 6 LAPTOP // Macintosh salvati in DISCARICA // Marea F.A.Q. – 25:52
    — Riccardo Palombo

    In sintesi: prezzo ancora non pervenuto, precedenza comunicazioni ed acquisto ai patreon (almeno mi pare di aver capito così), in preparazione la confezione di acquisto (forse) e le manopole del rotary encoder (oltre a chiarimenti vari su layout, RGB e sistemi operativi compatibili).

  • Moderatori Globali

    @alan0ford ciao!

    Yes, ho visto anche io ieri il video, credo che dovremo aspettare a questo punto Settembre prima di poter avere una precisa coordinata economica del progetto.

    Ho avuto altri scambi con @RiccardoP ma vedo molto difficile che nel breve se ne possa parlare qui, purtroppo: rispetto ovviamente la decisione di Riccardo e spero che prima o poi possa se ne possa riparlare. 🤞

    Nel mentre sono riuscito a recuperare la mia NFR-70 e da una prima analisi devo dire che sembra tutto OK: tastiera più 80 Gateron Yellow, spedizione e tutto incluso, sono venuti a costare EUR 120,00 circa. Se avessi preso solo la tastiera avrei speso poco meno di EUR 80,00. Personalmente farò riferimento a questa coordinata economica per valutare il prezzo della Marea.



Suggerimenti

  • 3
  • 6
  • 2
Forum dedicato alle + creato con i rubati sull'Isola del e trafugati fin qui via dal Temibile Pirata yLothar.